Stitichezza in gravidanza: cause e prevenzione

La gravidanza è una condizione che ha un forte impatto sull’organismo delle donne, incluso il sistema digestivo. Poiché il tuo corpo si trova ad avere a che fare con molte novità a cui adeguarsi, evitare che la stitichezza diventi un ulteriore fonte di stress diventa molto importante. Intervenire per prevenirla è la soluzione migliore. Ecco, quindi, alcuni suggerimenti per farti sentire meglio durante questo periodo.

Sommario:

Icona dell'orologio

Tempo di lettura: 3 min


In che modo la gravidanza impatta l’apparato digerente?

Per le donne in dolce attesa, la stitichezza è una condizione molto comune; colpisce infatti circa la metà delle donne e tende ad essere più fastidiosa nelle donne che già erano inclini alla stitichezza prima della gravidanza.

Sono diversi i fattori che possono innescare questo disturbo durante, ma anche dopo, la gravidanza. Ecco le cause più comuni della stitichezza in gravidanza:

Cambiamenti ormonali

Durante la gravidanza, il corpo accresce, si evolve e crea maggiori quantità di specifici ormoni. L'aumento dei livelli di progesterone durante la gravidanza e la riduzione dei livelli di ormone motilina causano un rallentamento del transito intestinale e un maggiore assorbimento di acqua da parte dell'intestino che influenza la normale conformazione delle feci, rendendole più dure. Tutto questo, ovviamente, influisce sui movimenti intestinali che risultano meno frequenti.

Cambiamenti fisici

Verso la fine della gravidanza, l'espansione dell'utero può esercitare una maggiore pressione sull'intestino, che potrebbe richiedere più tempo per elaborare la digestione, innescando così tutti quei fattori che causano la stitichezza. In questo periodo, le donne sono soggette a fastidio, se non addirittura dolore, addominale, movimenti intestinali difficili e poco frequenti e passaggio di feci dure. Questi rappresentano i chiari sintomi della stitichezza.

Cambiamenti sull’alimentazione

Che tu sia già incinta o che stia pianificando una gravidanza, seguire una dieta sana ed equilibrata è una delle cose migliori che puoi fare per te e per il tuo futuro bambino. Quando le donne che rimangono incinte, cambiano la notevolmente le proprie abitudini, soprattutto alimentari, smettono di fumare e sospendono il consumo di alcol.

Parlando proprio di nutrizione, alcuni alimenti possono rendere meno sopportabile la stitichezza, tra questi rientrano latticini e carne rossa. Spesso, i ginecologi prescrivono vitamine e integratori prenatali, tra cui ferro e calcio, che potrebbero però favorire la stitichezza. Se ritieni di soffrire di stitichezza causata da un cambiamento delle abitudini alimentari, dovresti consultare il tuo medico.

Che effetto ha la gravidanza sul corpo?

La gravidanza porta con sé molti cambiamenti per il corpo di una donna, tra cui cambiamenti ormonali e l’aumento delle dimensioni dell’utero. Quest’ultimo preme contro l'intestino crasso, soprattutto a partire dal secondo trimestre. La stitichezza è una conseguenza molto comune di tutti i cambiamenti che il corpo sta affrontando in questo particolare periodo. Di seguito vengono elencati i principali cambiamenti che interessano il nostro corpo e i loro effetti sull’organismo:

Qualche consiglio per evitare la stitichezza in gravidanza?

Non ci sono segreti: per aiutare te stessa a sentirti meglio, il primo passo è cambiare alcune abitudini nella tua quotidianità. Ma non preoccuparti! Non hai bisogno di stravolgere la tua vita; passo dopo passo, osserva come il tuo corpo possa cambiare con poche e semplici accortezze.

I rimedi contro la stitichezza

In caso di stitichezza occasionale, puoi trovare il giusto rimedio grazie ad alcuni lassativi a base di principi attivi quali il bisacodile o il macrogol.


Rimani informato

I sintomi della stitichezza possono essere estremamente fastidiosi soprattutto se perdurano nel tempo. Poiché sappiamo quanto possano essere frustranti e stressanti questi periodi, possiamo aiutarti a identificare le cause della stitichezza e a prevenirla.